Norton FC Vs IPUMA

Risultato 2-2

Pagelle:

Fabio 6: Nella propria area piccola lascia rimbalzare la palla sui piedi dell’attaccante dei Puma che non può che ringraziare e segnare. Poi, dopo uno svarione difensivo para un rigore in movimento e il punteggio cambia perché non cambia il risultato. Si salva. FABIO GARELLA

Gio Piccolo 6: Esperimento di Mister Ale ancora in fase di collaudo. Bene negli anticipi a metà campo, ottimo nelle incursioni in area avversaria, ma sfortunato nei cross. Alcune volte viene tradito dal suo mancino atrofizzato e altre volte in area non trova nessuno a cui darla. Sul finire di partita boccheggia come un AOLA sulle rive dei laghetti di San Polo.

Fabri 5: Prestazione macchiata da diversi interventi non all’altezza del proprio blasone, emblematico l’errore in occasione della parata di piede di Fabio, quando invece di seguire il proprio avversario alza il braccio alla maniera di Franco Baresi. Gioca come se qualcosa lo appesantisse… Sarà l’insopportabile peso della fascia da capitano della Norton? BONUCCI

Vince 6: L’attaccante col lo Chignon dal fisico di Abbatantuono lo punta e lo ripunta, lui non perde mai di vista il pallone. Non subisce il calo fisico e limita i danni nel crollo degli ultimi 10 minuti del secondo tempo. IMPERTURBABILE

Gnagno 6,5: Per una volta escludiamo dal voto le solite spanciate al limite dell’area dove regolarmente si regalano dalle due alle tre punizioni agli avversari e ci concentriamo sulla freschezza della prestazione offerta dal terzino destro della Norton. Corsa, appoggi e cross sono frutto di una preparazione atletica estiva impeccabile. E’ il giocatore che interpreta al meglio i dettami del Mister. Peccato che in certe occasione i centrocampisti non gli appoggino il pallone nonostante lui sia perennemente smarcato. INCREDIBILE MA VERO

Zilly 5: A differenza di Gnagno che dall’Oktoberfest è tornato lui dalla Germania non se mai mosso. Il Biondo terzino teutonico vaga per il campo alla ricerca di una litro di birra, abbraccia gli avversari inneggiando: “Ein Prosit, ein Prosit Der Gemütlichkeit” e a fine partita chiede all’arbitro se gli può vendere mezzo pollo e una Pretzel, così tanto per asciugare lo stomaco… IL BAVARESE RAMPANTE

Andrea 5,5: A due minuti dal fischio finale sbaglia la palla che innesca l’azione del pareggio dei Puma. Per il resto disputa la solita partita ordinata condita da ottimi suggerimenti per gli avanti. MOTORINO DI CENTROCAMPO

Nicola 6: Collocato davanti alla difesa si trova subito a duellare contro l’ottimo numero 10 dei puma. Intervalla calci sugli stinchi a scuse immediate, un mantra interrotto che dura per 40 minuti, fino al consueto cartellino giallo. Cartellino giallo che rimane un must nella carriera calcistica di Nicola. CINQUANTA SFUMATURE DI GIALLO

Tullio 6: Dopo i primi allenamenti il mister decide che è il “rookie” giusto per alternarlo a Nicola. Lui memorizza ed entra in campo massacrando i puma nemmeno fosse Verstappen contro le Ferrari al gran premio di Singapore. Per il resto fa intravvedere un potenziale enorme che in futuro tornerà sicuramente utile alla causa nortoniana. TULLIO COL BENE CHE TI VOGLIO VEDRAI NON FINIRA’

Gibi 6,5: Atleticamente il più in canna degli undici schierati da Ale, gira come una trottola su tutto il rettangolo di gioco. Appoggi e passaggi sono graditi dai colleghi, meno certi lanci che troppe volte sono facile preda per la retroguardia dei puma. Encomiabile la sua copertura negli ultimo 10 minuti di gioco. KESSIE’ PRIMA DI ANDARE AL MILAN

Roby difensore 6: Conoscendo bene i suoi limiti dosa con intelligenza la sua corsa. Ha il merito di fare bene le cose semplici come addomesticare i palloni e appoggiare la palla sui piedi dei propri compagni di reparto. Tranquillo, ci sarà tempo per sfoderare tutta la tua classe. C.R.SERRA

Stefano 7: Si inventa un gol meraviglioso ai limiti dell’istigazione all’autogol. Corre come non ha mai fatto in vita sua ed Erik che chiaramente non lo conosce, continua ad innescarlo sulla fascia. In apnea totale non trova neppure la forza per chiedere il cambio. CIANOTICO

Giorgio S.V.: Esce in anticipo per un dolore all’anca causa un contrasto malandrino subito giovedì in allenamento (sarà stato Fruttolo). Ha comunque il merito di far esordire Erik. PAPA RATZINGER CHE LASCIA SPAZIO A PAPA FRANCESCO

Erik 7,5 il migliore: Fatelo immediatamente giocare, tutte le partite anche quelle infrasettimanali, pure la nazionale. Fatelo subito, prima che si abitui all’andazzo della Norton. E’ successo a tutti (Andrea, Roby attaccante, Pupetto, Pasquariello ecc.) primo mese fenomeno e per il resto della carriera a livello di “Vince trequartista”. Scherzi a parte, il gol del momentaneo vantaggio nortoniano è un mix straordinario di tecnica ed intelligenza. CRISTIAN ANSALDI

Vanni S.V.: Peccato! Per giocare un minuto alla Norton si è perso il bestemmione in diretta di Predolin e conseguente esclusione al Grande Fratello Vip 2. MA PORKO…!

Ale 6,5: A tratti si è vista la squadra che lui ha in testa, segno che la sua filosofia di gioco è stata digerita dagli interpreti. Peccato per il calo atletico e mentale che la Norton ha subito negli ultimi 10 minuti. Problema dei calciatori o della mancata o tardiva sostituzione di eventuali pedine? Nel dubbio consigliamo al mister di risolvere questi piccoli problemi il più presto possibile, visto che in Europa aleggia su ogni allenatore la minaccia di Carletto Ancellotti. UNO A SCELTA TRA MONTELLA, DI FRANCESCO O VENTURA.

Tifosi 7: Prima partita della stagione e grande folla divisa rispettivamente in 7 tifosi in tribuna e 6 spettatori in panchina. FORZA NORTON

Twitter